header image
 

questi uomini…

groviglio

Sabato di carnevale, attendiamo ospiti per le sette.

Durante il sonnellino pomeridiano di tutti, marito compreso, cucino l’inverosimile per portarmi avanti: lasagne al ragù, spezzatino alle verdure, torta di pere e cioccolato, tutto fatto in casa ad eccezione della pasta per le lasagne.

Alle quattro e mezza sveglio Mattia e mi dirigo in bici ad una festa in machera, io vestita come sono, Mattia da ape Maia. Prima di uscire, sveglio marito e gli dico chiaramente di essere a casa prima delle sette e, per favore, di mettere a posto il delirio di giocattoli in sala, visto che poi non ci sarà tempo prima che arrivino gli amici.

Vado alla festa, Mattia mangia, tira cordiandoli e si diverte, e alle sette meno venti, con calma, ci avviamo in bici verso casa, convinti che sia tutto a posto per ricevere gli ospiti.

Squilla il telefono alle sette e cinque mentre sono ancora in bici.

“Vale, sma non c’è nessuno in casa?”

“Ehm, Patri, siete lì? Marito dovrebbe esserci…”

“No, siamo nell’androne e non c’è nessuno…”.

Sfreccio con Mattia nel freddo milanese, scendo nel box a parcheggiare la bici, saluto gli amici con due bimbi al seguito in pianerottolo, apro la porta di casa e… tadadan… disordine colossale, giocattoli in giro, tavolo della sala (che dovrebbe essere apparecchiato all’istante), pieno di disegni, pennarelli, gormiti, ritagli di giornale e quant’altro.

Di marito nessuna traccia.

Mi metto a riordinare come una furia, ad accendere il forno per scaldare le lasagne, a svestire Mattia e ad accogliere gli amici, un po’ perplessi.

Dopo mezz’ora si presenta marito con il resto della truppa, entra, saluta sorridente (“Vale, ti ho scritto un sms non l’hai visto?….), e alle otto meno un quarto, dulcis in fundo, apre l’acqua della vasca e fa: “Vale, i gemelli DEVONO fare il bagno ADESSO!”.

E così, mentre mi scapicollo per tenere l’ordine, rifinire la cena, apparecchiare, sedare cinque bambini affamati, conversare con gli amici in piedi disorientati sul da farsi, lui prosegue imperterrito e fa il bagno ai gemelli chiudendosi in bagno. Non so…

Esagero?

~ di valewanda on 21 Febbraio 2010.

16 Risposte to “questi uomini…”

  1. Vediamo se funzionano i commenti…

    Cmq non esageri. Anche io mi sarei incaxxata di brutto!!!

  2. Finalmente ti ho ritrovata!

  3. Io ho difficoltà a leggere il codice di sicurezza. Sono l’unica?

  4. Stasera ho salutato mio marito che doveva uscire con un “vorrei essere te…”
    Perché loro non sono normali, casca il mondo e non se ne accorgono…BEATI!!!

    Non esageri, anzi, se tuo marito è ancora in casa sei stata fin troppo buona!!!!

  5. Funzionano. Funzionano. Ma Vale, che bello il colore delle pareti!!
    Io direi, che sei stata fin troppo brava e mi hai fatto pure venire una fame infinita!

  6. ehmmmm ma dopo che gli amici se ne sono andati e i figli erano a letto che hai fatto? non gli hai detto nulla?!?!?!

  7. Mmh… vediamo… sono uomo, però il solo pensiero di quella situazione mi ha messo i brividi.
    No, decisamente questa volta non posso essere solidale con marito-N.
    Ma poi ti ha dato qualche spiegazione, una volta andati via gli amici, oppure ha sorvolato?

    PS: davvero bella la nuova veste del blog. Approvo in pieno!

  8. no, non esageri. alle volte mi incavolo anch’io come una iena perchè mi chiedo il perchè non capisce certe cose…..urlo come una pazza ma serve solo a me per togliermi la tensione….lui mi guarda come fossi un’aliena…..uomini

  9. Tu non sei una donna, sei una santa! Io l’avrei sbranato!

    PS: come dicevo a M di MS, non si vede benissimo il codice…

  10. senti un po’, ma gli amici li avevate inviati insieme?
    sai come si dice:patti chiari…matrimonio lungo

  11. ma … è un pazzzzoooO!!!! ps grazie di essere venuti, mi ha fatto un sacco piacere – anche se forse mica son riuscita a dimostrarlo, in mezzo a tutto quel casino! ps bella questa nuova veste. belizima la sala, più che altro… la voglio vedere presto dal vivo!

  12. Non esageri… e qualsiasi forma di ritorsione tu abbia attuato in seguito, non hai esagerato comunque! :-) ))

  13. ehi ma sono davvero tutti uguali gli uomini????? la stessa sera noi dovevamo invece andare da amici alle sette e mezza, e è tornato a casa alle sette dopo aver passato il pomeriggio in giro per la città con il figlio grande per carnevale.
    secondo voi a che ora siamo arrivati dai nostri amici, contando che ci siamo andati in tram e abbiamo aspettato 20 min alla fermata????

  14. @luviluvi; grazie! no, non sei l’unica…
    @alchemilla: lui si smazza un sacco di lavoro, però a volte ha questi scivoloni pazzeschi…
    @mammacattiva: grazie, tutto merito di imbianchino valentina, che mi sono ridipinta tutta la casa in due settimane…
    @chicca: ma scherzi? Tutt’ora glielo rinfaccio…
    @Ettore: dice che ha fatto il bagno ai gemelli, e dovevo starmene zitta e basta… sì come no?
    @mammatuttofare: io cerco di non urlare, piuttosto sono acida e scorbutica per dieci minuti
    @Lanterna: ma che dovevo fare con gli amici li? Per il codice ora vediamo cosa fare…
    @elisa: sì, sono amici comuni a cui siamo affezionatissimi…
    @bstevens: certo, una bella incasione di sei pesti!
    @mammain3D: sono stata buona… ma glielo rinfaccio a giorni alterni…

  15. @acasadiclara: ecco, esatto, tipico esempio… non è possibile…

  16. Che sia stata il suo scherzo di Carnevale?

    Volevo commentare anche il post di poveri ma belli, ma non si riesce…spero che tu stia meglio :-)