header image
 

allattamento… al pomodoro

 

Ormai siamo proprio alle cozze. Ieri sera si è proposta la seguente scena. Nicola decide di fare la pizza, e quando un marito si mette in testa di cucinare bisogna assolutamente cogliere l’occasione e l’asciarlo fare, soprattutto in questo periodo delirante in cui va già bene se si riesce a fare una cena decente con quattro salti in padella. Accende il forno, mette la pasta e il pomodoro, aggiunge la mozzarella e via, il gioco è fatto… dopo venti minuti ecco una bella pizza in tavola, con Mattia già sul seggiolone gongolante e io che, affamata da latte, mi pregustavo la delizia. Mi siedo, ma appena seduta sento Tommaso che inizia a reclamare la poppata, e dopo poco il suo lieve lamento diventa un urlo straziante, e Mattia che dice: "Mamma, vuole fare la poppata?". "Eh già", rispondo io con la pizza nel piatto. A quel punto, prima che mi scendessimo le lacrime, mi viene il lampo di genio… prendo Tommaso urlante, prendo il cuscino per l’allattamento, mi siedo a tavola con la famiglia e allatto lì, mangiando la pizza, stando attenta e non inondare il poppante con olio e pomodoro… quantomeno prima del tempo. E la cena è assicurata…

~ di valewanda on 23 Maggio 2008.

4 Risposte to “allattamento… al pomodoro”

  1. che delizia, questa pizza.

    Grazie per esser passata da me, mi ha fatto piacere!

    anche mio figlio si chiama Mattia, è un nome bellissimo!!!

  2. @Lisa2007: grazie a Te Lisa… grazie a mammaepoi ti ho scoperta, passerò spesso da te… Un abbraccio

  3. me lo avessi chiesto te lo avrei consigliato…io in quel mesetto in cui ho allattato Enrico facevo spesso così, il cuscinone per questp è fantastico…appoggi il bimbo lì e lui mangia, e tu pure…a tavola!!!!

    baci

    ps mio padre sta meglio, ma non riesce a rimettersi quel tanto che basta da uscire dall’ospedale…e ne ha proprio bisogno, dopo 3 mesi non ne può più

  4. @laura: non l’ho scoperto ora, ce l’avevo anche con Mattia, ma non ero mai stata a tavola a mangiare con tutto l’armamentario.. mi dispiace per tuo papà, speriamo che si riprenda presto… vi penserò…